Uso di Internet tra i giovani sempre più su mobile

[22/12/2020]




Secondo uno studio effettuato da JAMES 2020 della ZHAW e di Swisscom, l'uso di internet tra i giovani si sposta sul mobile


L’uso di internet su mobile è molto diffuso specie tra i giovani. Secondo uno lo studio effettuato da JAMES 2020 della ZHAW e di Swisscom, i ragazzi in Svizzera utilizzano maggiormente lo smartphone per servizi di messaggistica, navigare o stare sui social network tra cui InstagramSnapchat e ora TikTok.

Nel 2020 in Svizzera tra i giovani il tempo di utilizzo dello smartphone è aumentato notevolmente negli ultimi due anni. In particolare nel fine settimana è stato pari a circa cinque ore, ossia quasi due ore in più rispetto al 2018, e durante la settimana il cellulare è usato per più di tre ore al giorno, ovvero 40 minuti in più rispetto al 2018. L’uso di internet su mobile invece è calato. Complessivamente, il tempo trascorso su internet e con il cellulare rimane stabile durante la settimana, mentre nel week end si registra un netto aumento di un’ora.

Lo studio JAMES che è stato effettuato su un migliaio di giovani in età compresa tra i 12 e i 19 anni. Bisogna considerare anche il fatto questo anno il sondaggio si sia svolto in parte durante il lockdown e di conseguenza possa aver influito nei risultati sull’uso di internet su mobile. Rispetto a prima, i giovani hanno usato il cellulare più spesso anche per guardare la televisione o serie televisive. Si notano differenze nell’utilizzo tra i due sessi: le ragazze usano lo smartphone più per comunicare nei social network o tramite messaggi vocali, inoltre, ascoltano più spesso la musica e fanno più foto. I ragazzi, preferiscono i giochi e i video online.

Crescono i servizi di streaming

Si registra un forte cambiamento per quanto riguarda l’uso dei servizi di streaming orientati all’intrattenimento: tre quarti delle famiglie con adolescenti possiede un abbonamento come Netflix per lo streaming di film e serie televisive. Sono aumentati sensibilmente anche gli abbonamenti flat per la musica in streaming e per il gaming. Anche in questo caso, le restrizioni legate al lockdown potrebbero aver contribuito alla diffusione di servizi di streaming come mezzo di svago.

L’ascesa TikTok e il flop di Facebook

I social network hanno un ruolo di primo piano nella vita dei giovani. Il 90% dei ragazzi intervistati ha un profilo su Instagram e SnapchatTikTok è diventato sempre più popolare negli ultimi due anni, con tre quarti dei giovani d’oggi che possiede un account TikTok. Vi è stato un calo per quanto riguarda Facebook: se nel 2014 era ancora il più gettonato, nel 2020 è utilizzato regolarmente solo dal 14% dei ragazzi in età compresa tra 12 e 19 anni.

Tuttavia, i giovani sono meno attenti di prima a proteggere la loro privacy sui social network. Se nel 2014 era ancora l’81%, oggi solo il 66% usa le impostazioni della privacy per proteggere la propria sfera personale. I ricercatori della ZHAW pensano che il tipo di social network abbia in questo caso un ruolo fondamentale. «Con piattaforme come Instagram e Snapchat è importante raccogliere un numero considerevole di like», spiega Gregor Waller. «Limitando la loro privacy, i giovani sono meno visibili e restringono la platea di contatti. Tutto questo limita le possibilità di ottenere like».

"Scopri l'offerta Fiberevolution di Beactive"

 



FibeRevolution

Offerte Fibra
1 Giga

Verifica la copertura fibra e prova l'offerta fibra per 8 mesi ad un prezzo agevolato





Verifica la copertura fibra e la tua velocità