Coronavirus, l'app scelta è "Immuni"

[21/04/2020]


Le app di tracciamento di Google e Apple non funzioneranno su miliardi di cellulari


Il problema è la mancanza del chip per il bluetooth a bassa energia e di altri componenti necessari

  •  
  •  

Home Mobile Smartphone

Le app di tracciamento di Google e Apple non funzioneranno su miliardi di cellulari

Il problema è la mancanza del chip per il bluetooth a bassa energia e di altri componenti necessari

La tecnologia di tracciamento che vede al lavoro assieme Apple e Google potrebbe dare una grossa mano per il contenimento della diffusione del coronavirus Covid-19. Il suo sviluppo, come vi abbiamo spiegato nel dettaglio, è strutturato in due fasi per agire subito sfruttando strumenti di parte terze e poi per rendersi universale appoggiandosi direttamente al sistema operativo iOs e Android rispettivamente. La domanda di fondo è: quanto sarà universale?

La risposta è “abbastanza”, ma lascerà fuori una grossa fetta di utenti in tutto il mondo e il motivo è presto detto: oltre due miliardi di persone possiedono un cellulare cosiddetto featurephone ossia economico e semplice che difetta di alcuni componenti fondamentali per la tecnologia che Apple e Google stanno preparando. In primo piano c’è soprattutto il chip bluetooth a bassa energia.

Riassumendo brevemente la proposta dei due colossi, gli smartphone comunicheranno tra loro via bluetooth in modo anonimo (e volontario) così da risalire facilmente a tutti gli utenti con i quali si è entrati in contatto se si risulta positivi, con una sorta di storico con tempo e luogo, così da isolare prontamente i potenziali infetti.

Una soluzione dalle grandi potenzialità, che però non può essere applicata se mancano chip necessari, come sottolineato dall’analista di Css Insight, Ben Wood, al Financial Times. Le stime parlano di due miliardi e oltre di persone, circa un quarto dei cellulari attualmente in uso in tutto il mondo.

In realtà, la stima è a difetto perché soprattutto nei paesi emergenti sono diffusissimi cellulari entry level sprovvisti anche di sistema operativo che dunque sono tagliati fuori dal progetto. In questo caso il numero super abbondantemente il miliardo secondo le stime riportate.

Un dettaglio non di poco conto che di sicuro sarà considerato in fase di sviluppo da Apple e Google, che tuttavia stanno lavorando a ritmo serrato per attivare la loro soluzione il prima possibile con effetti che dovrebbero comunque offrire grossi benefici in tutto il mondo.

 



FibeRevolution

Offerte Fibra
1 Giga

Verifica la copertura fibra e prova l'offerta fibra per 8 mesi ad un prezzo agevolato





Verifica la copertura fibra e la tua velocità